FONT SIZE

Storia

Firma dello Statuto di URBSLa rete URBS è nata ufficialmente a Roma nel febbraio 1992, su iniziativa di cinque biblioteche (American Academy in Rome, British School at Rome, Det Danske Institut for Videnskab og Kunst i Rom, Det Norske Institutt i Roma, Svenska Institutet i Rom) riunite in un consorzio intorno alla Biblioteca Apostolica Vaticana, sotto il patrocinio dell’Unione Internazionale degli Istituti di Archeologia, Storia e Storia dell'Arte in Roma.
Le premesse di una collaborazione per costituire un catalogo comune di alcune biblioteche straniere si erano avute già negli anni ’80; nel 1986, la Libera Università Maria Santissima Assunta (che tuttavia si unirà ufficialmente alla rete nel 1992) aveva partecipato con la Biblioteca Vaticana all’acquisto di un sistema informatizzato comune di catalogazione. Nel marzo del 1990 fu organizzato un incontro presso la British School per esaminare la possibilità di una cooperazione.
A questo incontro seguirono i primi contatti informali tra i cinque Istituti e l’allora Prefetto della Biblioteca Vaticana, Padre Leonard E. Boyle, che il 3 aprile 1990 li invitò a prendere visione del sistema della Biblioteca Vaticana, Geac8000. I cinque Istituti, dunque, accettarono l’offerta di utilizzare il server della Biblioteca Vaticana e di usufruire delle conoscenze informatiche del suo Centro Elaborazione Dati (CED) per costituire una rete comune e iniziarono così l’automazione dei propri cataloghi. Via via il gruppo si è accresciuto. Oggi URBS è costituita da 7 Istituti e Accademie di ricerca di diversi paesi: Austria, Finlandia, Italia, Norvegia, Olanda, Spagna e Svizzera.
L’obiettivo della rete, il cui patrimonio librario è prevalentemente orientato verso le scienze umane, umanistiche e sociali è quello di fornire alla propria utenza un catalogo coordinato collettivo di biblioteche specializzate di Roma. Nell'ottica di un miglioramento dei suoi servizi all'utenza il consorzio ha scelto un sistema open source (KOHA) per la gestione integrata delle sue risorse.

You are here